All’udienza generale il Pontefice riprende le catechesi sugli Atti degli Apostoli

La magia non è cristiana

«L’incompatibilità tra la fede in Cristo e la magia» è stata ribadita dal Papa all’udienza generale di mercoledì mattina, 4 dicembre. Perché — ha spiegato ai fedeli presenti in piazza San Pietro — «se scegli Cristo non puoi ricorrere al mago: la fede è abbandono fiducioso nelle mani di un Dio affidabile che si fa conoscere non attraverso pratiche occulte». Lo spunto per la riflessione è stato offerto al Pontefice dal commento a un brano degli Atti degli apostoli. «La magia non è cristiana! — ha ammonito — Queste cose che si fanno per indovinare il futuro… non sono cristiane».

Da L’Osservatore Romano del 4 Dicembre 2019

MAGIA

Facebooktwitterpinterestmail