Appello del GRIS a tutti i genitori nei tempi del coronavirus

APPELLO DEL GRIS A TUTTI I GENITORI NEI TEMPI DEL CORONAVIRUS

a cura del dott. Valentino Adriani – Esperto in Sistemi di Comunicazione (Direttore della Comunicazione e Relazioni Esterne GRIS Terni)

Carissimi, siamo tutti impegnati nei nostri rispettivi ruoli sociali e professionali per vincere questo nemico invisibile e salvaguardare le categorie più deboli della popolazione.

Il Coronavirus sta colpendo inesorabilmente tutto il mondo costringendo la politica e l’economia a modificare la propria “agenda” così come ognuno di noi è costretto a modificare totalmente il suo “sistema di vita” quotidiano.

Ricordando che la cellula fondamentale per la sopravvivenza della nostra società è la famiglia, noi del GRIS lanciamo un appello forte per la difesa e la tutela dell’elemento più prezioso e delicato di questo nucleo – ovvero – i figli.

Proteggete i vostri figli DA TUTTI I PERICOLI ESISTENTI!

Non solo dal protagonista assoluto della scena di questi tempi.

Il coronavirus è il tema che ha monopolizzato da settimane i contenuti proposti dai canali di comunicazione tradizionali e da quelli creati dalle nuove tecnologie.

Tali dinamiche hanno indubbiamente consentito un maggior livello di conoscenza e comprensione della problematica, ma, al contempo, hanno generato anche un elevato livello di stress nelle menti (sia nella sfera razionale che nella sfera emotiva) dovuto ad ansia e tensione. Tale stress determina come manifestazione psicofisica primaria, un restringimento percettivo. In questo processo mentale l’attenzione si focalizza sull’evento primario (Effetto Tunnel) rappresentato dal coronavirus restringendo la percezione di quanto visibile nel campo periferico, ovvero tutti gli altri pericoli già esistenti nella realtà.

Oggi, il distanziamento sociale imposto dal buonsenso e dalla legge, la chiusura fisica delle scuole, il divieto di uscire dalle case senza motivi di necessità ed urgenza, sono tutti elementi che stanno quintuplicando la permanenza quotidiana dei nostri giovani nel web e nelle piattaforme social.

Vigilate costantemente in favore della sicurezza dei vostri figli, il bene più prezioso del vostro cuore e della nostra società.

Non abbandonate i vostri figli nella navigazione del web e nell’utilizzo dei social. L’adescamento online, la pedopornografia, il sexthing, il cyberbullismo, i siti di pro-suicidio, pro-anoressia e pro-bulimia non sono realtà che concedono una tregua ai vostri figli nel nome del Covid-19!

Facebooktwitterpinterestmail